Certificazioni

Operare in un contesto di “Qualità” è un’indispensabile condizione di garanzia di una corretta esecuzione di tutte le nostre attività atte a preservare l’integrità del materiale fino a destino.

Proprio per le caratteristiche dell’attività, Transpack Spa ricopre un ruolo fondamentale nella gestione della catena di distribuzione dei prodotti dove il Cliente ha un controllo scarso o nullo su come le merci vengono manipolate, trasportate e immagazzinate.

Operare in un contesto di “Qualità” è un’indispensabile condizione di garanzia di una corretta esecuzione di tutte le nostre attività atte a preservare l’integrità del materiale fino a destino.

Certificazione ISO

Con l’obiettivo di assicurare alla clientela elevati standard qualitativi dei propri prodotti e servizi in un’ottica di miglioramento continuo, Transpack Spa ha ottenuto le certificazioni UNI EN ISO 9001: 2000 e UNI EN ISO 14001: 1996.

La missione di Transpack è quella di essere un punto di riferimento nei settori dell’imballaggio industriale e dei servizi logistici in merito a qualità, affidabilità del prodotto e dei servizi ad esso collegati, al rispetto dell’ambiente, al fine di ottenere la completa soddisfazione del cliente.

Certificazione ISO

La politica aziendale viene attuata mediante l’impostazione, l’attuazione, il mantenimento ed il miglioramento continuativo di un sistema di gestione aziendale in accordo alla UNI EN ISO9001 ed alla UNI EN ISO14001.

Transpack Spa assicura, attraverso la definizione di processi appropriati, che i requisiti del Cliente siano individuati, definiti e soddisfatti allo scopo di accrescere la soddisfazione della sua clientela, nel rispetto delle prescrizioni ambientali e della legislazione vigente.

Attraverso la pianificazione ambientale si vogliono stabilire modalità operative che permettono a Transpack di conoscere la propria posizione nei confronti dell’ambiente e del rispetto legislativo e di adottare tutte le azioni e le misure necessarie per migliorare le prestazioni ambientali.

Il processo di identificazione degli aspetti ambientali significativi associati alle attività svolte tiene conto, ove pertinente, dei seguenti fattori:

  • Emissioni nell’aria;
  • Scarichi in acqua;
  • Gestione dei rifiuti;
  • Contaminazione del suolo;
  • Impatto sulla comunità (rumori, odori, incidenza sul contesto ambientale);
  • Uso di materie prime e risorse naturali.

Sempre in logica ambientale si effettuano operazioni di Reverse Logistic:

  • riduzione degli sprechi e salvaguardia delle risorse primarie (attraverso riduzioni di peso e di volume degli imballi);
  • studio di imballi che agevolino il trasporto;
  • gestione avanzata degli scarti di lavorazione.

In tema di esportazioni, la Regione Veneto ha riconosciuto la conformità dei processi produttivi aziendali allo Standard ISPM 15 FAO e ha autorizzato Transpack all’apposizione del marchio previsto dallo Standard ISPM 15 dell’IPPC/FAO sul legname da imballaggio e sugli imballaggi finiti che siano stati pre-trattati HT conformemente all’ISPM 15/FAO da aziende accreditate e/o che vengono lavorati e commercializzati.

Il numero identificativo di registrazione attribuito da questo servizio è: 023.

 

Marchio IPPC
Marchio IPPC